Pandemia: potete dirci la verità?

Mi scuso in anticipo per l’off-topic ma desidero scrivere un pezzo sulla situazione attuale; non mi sono ancora interamente espressa su questa storia che ci sta logorando ormai da due anni. Durante tutto il periodo pandemico il nostro paese non ha fatto assolutamente nulla per potenziare la nostra sanità martoriata da anni e anni di tagli. In nome di una “pandemia” il governo italiano ha eliminato ogni forma di libertà personale arrivando quasi ad imporre la vaccinazione obbligatoria usando uno strumento a dir poco fascista: il green pass. Il lasciapassare. Ora per lavorare hai bisogno di un lasciapassare. Ma come, l’Italia non è quel paese sempre in prima linea che difende i diversi, le minoranze e che dovrebbe garantire equità ed uguaglianza? E come si può pensare di garantire l’uguaglianza se per lavorare serve un lasciapassare? Come si garantisce l’uguaglianza se una persona può entrare all’università e un’altra no? Ma dove siamo arrivati? E’ davvero così che intendete vivere? Mostrando un lasciapassare? La cosa peggiore è che la gente lo accetta e non sta facendo nulla per ribellarsi a questo sistema marcio, corrotto; tutto in nome della salute. La spinta verso i vaccini è percepita ormai come una forzatura, un obbligo. Ma la cosa interessante è che anche se ti vaccini non risolvi il problema. Sempre che tu sia fortunato da non avere reazioni avverse. Ma quindi, qual è il vero obiettivo del governo italiano? A dove si vuole arrivare realmente? Fino a che punto si vuole tirare la corda? Facciamo una riflessione e rispondiamo a qualche domanda:

  • “Se faccio il vaccino, posso togliere la mascherina?” Governo: “NO”
  • “Se ho già avuto il Covid, posso evitare di fare il vaccino?” Governo: “NO, devi farlo comunque; probabilmente sei contagioso anche se hai gli anticorpi.”
  • “Se ho fatto solo una dose posso avere il Green pass. Ma chi mi garantisce che non sono contagioso e che non posso essere contagiato?” Governo: “Nessuno garantisce nulla, ma con il green pass puoi andare in giro liberamente e se sei contagioso farai ammalare anche gli altri. Probabilmente.”
  • “Se mi vaccino, ristoranti, bar e scuole potranno riaprire e le persone potranno tornare a lavorare normalmente?” Governo: “NO”
  • “Se mi vaccino, resisterò al Covid?” Governo: “Forse. Non lo sappiamo esattamente, ma probabilmente no.”
  • “Se mi vaccino, almeno non sarò infettivo, giusto?” Governo: “NO. Il vaccino non ferma la trasmissione.”
  • “Se mi vaccino, per quanto tempo avrò la copertura contro il Covid?” Governo: “Nessuno lo sa, tutti i vaccini contro il Covid sono ancora in fase sperimentale.”
  • “Se mi vaccino posso evitare di finire in terapia intensiva con il Covid?” Governo: “Forse.”
  • “Se mi vaccino, posso interrompere le distanze sociali?” Governo: “NO”
  • “Se tutti veniamo vaccinati, possiamo abbracciarci di nuovo?” Governo: “NO”
  • “Quali sono i vantaggi della vaccinazione?” Governo: “Non lo sappiamo, speriamo solo che il virus non ti uccida.”
  • “Sei sicuro che il vaccino non mi provocherà reazioni avverse o non mi ucciderà?” Governo: “NO”
  • “Se statisticamente il virus non mi uccide (sopravvivenza del 99,7%), perché dovrei vaccinarmi?” Governo: “Per proteggere gli altri.”
  • “Se mi vaccino, posso proteggere le persone con cui vengo in contatto?” Governo: “NO”
  • “Se ho un effetto collaterale grave, effetti a lungo termine (ancora sconosciuti) o muoio a causa del vaccino, io (o la mia famiglia) verremo risarciti?” Governo: “NO, il governo e i produttori di vaccini hanno lo scudo penale per questo farmaco sperimentale”.

Riassumendo, il “vaccino” contro il Covid-19, non fornisce immunità, non elimina il virus, non ti impedisce di trasmetterlo ad altri, non ti consente di togliere la mascherina e non ti consente di stare vicino alle persone. Ma quindi, a cosa serve realmente? Perché decidere di fare le cavie? Perché viene continuamente violata la libertà di scelta dell’essere umano? Perché viene continuamente calpestata la Costituzione? Dove sono i giudici? Dove sono i magistrati? Perché non vengono divulgate le cure? Perché nessuno dice la verità sulle reazioni avverse? Perché se il vaccino è sicuro, si deve firmare il consenso informato? Perché alla TV non ci sono dibattiti a doppio senso ma vengono fatte sempre sentire le stesse persone? Perché il vaccino è arrivato scortato a -80 gradi ed ora viene somministrato in spiaggia a 40 gradi come se fosse la cosa più normale del mondo? Perché le persone morte dopo la vaccinazione vengono giustificate come una minoranza sacrificabile per il bene comune?

Quand’è che avete perso la vostra umanità? Come fate ad accettare che altre persone come voi perdano il lavoro per colpa di un lasciapassare? Perché non vi schierate dalla loro parte? Come fate a guardarvi allo specchio? Come fate a dormire la notte?

it is always time to travel

17 commenti Aggiungi il tuo

  1. Non volevo lasciare un commento, ma poi non ho saputo resistere. Definire il vaccino uno strumento fascista mi fa venire la pelle d’oca. Bisogna capire che chi non si vaccina limita la libertà degli altri, e non viceversa. E sì, chi è vaccinato ha molte meno possibilità di essere contagiato e di contagiare a sua volta, per cui non è difficile capire che se tutti fossimo vaccinati la diffusione del virus si ridurrebbe. Non c’è bisogno di sapere cosa “c’è dentro” al vaccino perché se non siamo medici dobbiamo fare un atto di fiducia nei confronti di chi ne sa più di noi. Diversamente, se continua a esserci gente che pensa che vaccino e green pass siano strumenti di dittatura, allora davvero non ne usciremo mai più. La verità è semplice: vaccinatevi, fidatevi di chi ne sa più di voi e smettetela di parlare di dittatura.

    "Mi piace"

    1. Karen Gandini ha detto:

      Io non ho definito il vaccino uno strumento fascista, bensì il green pass. Chi non si vaccina non limita la libertà a nessuno, semmai è il contrario. Non ho nemmeno mai detto di voler sapere cosa c’è dentro al vaccino e francamente non mi interessa. Il fatto che i vaccinati contagino e vengano contagiati non è una cosa che dico io ma lo dicono anche i medici. Io vivo in Giappone e qui tutta la pazzia che c’è in Italia, non esiste. Non c’è pass, non c’è obbligo non c’è nulla. Scriverò un articolo anche su questo.

      "Mi piace"

      1. Definire il green pass – che si ottiene con il vaccino – uno strumento fascista equivale a definire il vaccino come tale. Davvero, forse non è il caso di scomodare il fascismo, davvero il tuo è un paragone un po’ esagerato, non credi? E poi dimmi, in che modo io che sono vaccinata e quindi proteggo anche quelli che non lo sono, limiterei la vostra libertà?
        I vaccinati possono contagiarsi e contagiare, ma in percentuale molto ridotta rispetto ai non vaccinati, e lo dicono le statistiche, anche quelle relative alle percentuali di ricoverati.
        Forse in Giappone non ci sono obblighi perché la gente crede meno alla propaganda dei no vax e di quelli che sono contrari al green pass.

        "Mi piace"

      2. Karen Gandini ha detto:

        Il pass non si ottiene solo con il vaccino e non penso che il mio paragone sia esagerato vedendo come si sta evolvendo la situazione in Italia. Questa storia che i vaccinati “proteggono” gli altri è una gran bufala così come anche la storia che le percentuali di vaccinati ricoverati sono ridotte. La libertà delle persone la limitate involontariamente appoggiando queste “nuove regole” e ritenendo che siano giuste. Per quanto riguarda il Giappone, qui siamo parecchio indietro con la campagna vaccinale. Il mese scorso sono stati bloccati dei lotti perché hanno trovato delle “strane sostanze”. Vai a cercare l’articolo sul web. Non ci sono obblighi perché vanno contro la Costituzione e il rispetto della persona umana. In Giappone il rispetto delle persone è fondamentale. Per quanto riguarda i no vax…non esistono i no vax; ci sono solo persone che pensano che ci siano troppe incongruenze fin dall’inizio di tutta questa storia. E poi ci sono persone che stanno male dopo aver fatto il vaccino. E questo è un dato di fatto.

        "Mi piace"

      3. “Questa storia che i vaccinati proteggono gli altri è una gran bufala”. Wow, ascoltati. Ora la smetto perché discutere con chi non vuole capire è una perdita di tempo.

        "Mi piace"

      4. Karen Gandini ha detto:

        Sono d’accordo. Comunque i vaccinati al limite proteggono se stessi. Forse. Se non contagiano gli altri mentre vanno ad un concerto con il pass.

        "Mi piace"

      5. È il tuo blog, sei libera di scrivere le cose più assurde se ci credi. E di andare in un locale all’aperto senza pass e contagiare gli altri non vaccinati.

        "Mi piace"

      6. Karen Gandini ha detto:

        L’unica cosa assurda che vedo è come vi siete abituati a trattare male chi non la pensa come voi. Immagino che tu sappia che se io vado in un locale (in Italia) devo fare il tampone ed avere il risultato negativo quindi- a rigor di logica- uno che ha il pass è più pericoloso di me perché il tampone negativo non ce l’ha.

        "Mi piace"

      7. Io non ho trattato male nessuno, anche se chi si ostina a opporsi all’unico strumento per mettere fine alla pandemia si meriterebbe di essere trattato male…
        I vaccinati sarebbero anche più pericolosi degli altri: un delirio, davvero, e non te ne rendi conto. Continua a crederci e ti ripeto, è grazie a chi la pensa come te se ci metteremo una vita a uscire da questo incubo.

        "Mi piace"

      8. Karen Gandini ha detto:

        Hai ragione. La gente come me deve essere trattata male e rinchiusa in qualche campo a riflettere su quanto siamo deliranti e pericolosi per la società. Solo perché non siamo “allineati”. I vaccinati non sono più pericolosi dei non vaccinati: ci possiamo ammalare tutti, con vaccino o meno. La differenza è che un vaccinato è libero di girare perché autorizzato dal “pass” mentre la colpa del “non se ne esce più” va data al non vaccinato, perché fa comodo così è perché è così che vi hanno detto. Siamo tutti nello stesso schifo e non ve ne rendete conto. Il dividi et impera sta funzionando davvero molto bene. Comunque, per dovere di cronaca, nei lotti di vaccino Moderna sequestrati a Tokyo, hanno trovato acciaio inossidabile. 1,6 milioni di dosi. E io mi dovrei fidare?

        "Mi piace"

      9. Acciaio inossidabile, magari nel microchip???
        La colpa va data agli ignoranti, tutto qui, che vivono felici nella loro ignoranza. Ciao 👋🏻

        "Mi piace"

      10. Karen Gandini ha detto:

        No, niente microchip. Solo acciaio inossidabile. Sono morte 3 persone che hanno ricevuto la dose da quei lotti. Io fossi in te riderei meno. Non c’è da scherzare. Trovi tutto sul web. L’ultimo decesso ieri.

        "Mi piace"

      11. Io fossi in te leggerei qualcosa sui vantaggi del vaccino e sulle vite che ha salvato.
        Un blog in meno da seguire.

        "Mi piace"

      12. Karen Gandini ha detto:

        Si certo. I vaccini hanno salvato moltissime vite. Ma quelli veri però. Comunque è così che fate tutti. Se io ragionassi come ragioni tu, non avrei dovuto nemmeno pubblicare i tuoi commenti. Non siete in grado di ascoltare ed accettare le idee altrui, la vostra è la verità universale. Io invece continuerò a seguirti perché anche se le tue idee sono diverse dalle mie, sono dell’idea che vadano comunque ascoltate e prese in considerazione.

        “Non condivido la tua idea ma darei la vita perché tu la possa esprimere”
        Beatrice Hall

        "Mi piace"

      13. Ah, questo sarebbe un vaccino finto. Rispondi solo a una domanda e poi giuro che la smetto: se il vaccino fosse inutile o dannoso, perché vogliono convincere la gente a farlo? Per “controllarci”?

        "Mi piace"

      14. Karen Gandini ha detto:

        È una terapia genica sperimentale. Non lo so il perché di tanta insistenza, non lo so il perché si continua a spingere così pesantemente su questo fronte. Magari lo sapessi. Sicuramente non è per controllare le persone e mi rifiuto di credere alla storia del genocidio perché sarebbe uno dei crimini più gravi della storia dell’umanità. Sta di fatto che se ti obbligano a dover fare una cosa escludendo tutte le altre opzioni, bhe…questo non è di sicuro un buon segno. Penso che sia tutta una manovra politica e che la situazione sanitaria centri ben poco ormai. Con la scusa di pass, tamponi, chiusure e robe varie, il paese è al collasso, tanta gente ha perso il lavoro e lo perderà. E questo sicuramente a qualcuno fa comodo.

        "Mi piace"

      15. Una terapia genica sperimentale. Una manovra politica. Ok, tutto chiaro.

        "Mi piace"

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...