Spedire con Japan Post

Ultimamente mi sta capitando molto spesso di dover utilizzare il servizio postale giapponese per inviare pacchi in Italia. La prima volta che mi sono imbattuta nell’uso di Japan post, non ho trovato nessuna informazione su come usare il servizio, così mi sono recata direttamente all’ufficio postale più vicino a casa per poi tornare indietro senza concludere nulla. Ebbene si, per la posta internazionale bisogna prima di tutto compilare e stampare un modulo on line e solo successivamente recarsi all’ufficio postale. All’ufficio postale non si compila nulla, al massimo si sceglie il tipo di busta/scatola che serve per l’invio del pacco.

Compilare l’etichetta

Prima di recarsi all’ufficio postale è quindi necessario registrarsi sul sito di JapanPost e compilare il modulo spedizione on line. Il sito delle poste mette a disposizione una guida informativa in inglese che trovate qui.

Nel riquadro 1 della foto, dovete inserire l’indirizzo del mittente mentre al numero 2 i dati del destinatario. Successivamente bisogna inserire la descrizione del pacco e il valore di quanto contenuto: è molto importante evidenziare se si tratta di uso personale o commerciale; da questo potrebbero dipendere le eventuali spese doganali da pagare al paese di destinazione (che saranno a carico del destinatario). E’ necessario poi inserire il peso del pacco; se non avete la bilancia in casa, mettete una cifra che si possa avvicinare più o meno al contenuto. All’ufficio postale verrà comunque controllato e l’importo che pagherete varierà in base al peso. Un altro passaggio importante è scegliere il metodo di spedizione:

  • EMS è il trasporto aereo che ci impiega in genere una decina di giorni; questo è il servizio più costoso.
  • Airmail/Economy airmail è sempre trasporto aereo, con un prezzo leggermente ridotto; ci impiega dalle 2 alle 3 settimane per raggiungere la destinazione.
  • Surface mail, spedizione navale o via terra; è in assoluto il servizio più economico ma è quello che ci impiega di più, da 1 a 3 mesi.

Scegliete in base all’urgenza e all’importanza del contenuto; se non avete fretta, spedire via nave va più che bene. I pacchi spediti possono arrivare ad un massimo di 30 kg l’uno. Se decidete di usare un pacchetto o una scatola che non avete acquistato in posta, assicuratevi che sia ben chiusa e sigillata. In ogni caso potrete seguire il vostro pacco con il servizio di tracciamento di EMS: vi basterà inserire il numero di spedizione che vi verrà assegnato con la stampa dell’etichetta.

Quando avrete pronta l’etichetta e il pacco recatevi all’ufficio postale più vicino e parlate con gli addetti che sapranno indirizzarvi allo sportello giusto per effettuare la spedizione.

it is always time to travel

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...